Gli infortuni e la guarigione

Fisioterapia respiratoria

respirazione-fisioterapia
1 Fisioterapia respiratoria o ginnastica respiratoria
  • 1 Fisioterapia respiratoria o ginnastica respiratoria
  • 2 Quando intervenire?
  • 3 Come agisce la fisioterapia respiratoria
  • 4 Come effettuare gli esercizi
  • 5 Movimento respiratorio
  • 6 Ritmo respiratorio regolato
  • 7 Come rafforzare i muscoli respiratori
  • 8 Disostruire e allargare le vie aeree
  • 9 Rilassamento
  • 10 Terapia olistica
  • 11 Le emergenze
  • 12

Cos'è la fisioterapia respiratoria?

La fisioterapia respiratoria comprende esercizi e tecniche progettati per rendere la respirazione più facile per il paziente e promuovere la consapevolezza cosciente del corpo durante la respirazione.
È una specializzazione della fisioterapia e viene utilizzata, ad esempio, nei pazienti con asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o, attualmente su pazienti Long-Covid.
La fisioterapia respiratoria o la ginnastica respiratoria è un’area della fisioterapia che ha lo scopo di rendere più facile per un paziente respirare attraverso varie tecniche, ad esempio rafforzando i muscoli respiratori o adottando una certa postura.
Per una corretta o migliore respirazione, il paziente deve essere coinvolto e migliorare la consapevolezza del proprio corpo durante la respirazione. Ad esempio, anche nei corsi pre-parto, viene insegnato alle puerpere come utilizzare gli esercizi della fisioterapia respiratoria durante il parto.

Importanza della fisioterapia respiratoria

I disturbi che rendono necessaria la fisioterapia respiratoria sono la mancanza di respiro improvvisa o permanente, produzione di espettorato, tosse e disfunzioni respiratoria.
Tali problemi si verificano, ad esempio, in patologia quali:

  • Bronchite cronica ostruttiva
  • BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva)
  • asma
  • infiammazione dei polmoni (polmonite)
  • fibrosi polmonare
  • fibrosi cistica (mucoviscidosi)
  • chirurgia o trauma alla zona del torace
  • paraplegia e tetraplegia incompleta
  • sclerosi multipla e sclerosi laterale amiotrofica

In genere è necessaria e utile se una persona deve essere ventilata artificialmente (per molto tempo) o se la funzione polmonare è ancora limitata dopo una fase acuta della malattia, come con il Long-Covid, dopo il Covid-19.

Cosa fa la fisioterapia respiratoria?

Il fisioterapista specializzato decide quali metodi sono giusti, necessari e utili in ogni singolo caso, a seconda degli obiettivi terapeutici individuali e delle condizioni del paziente. Fondamentalmente, tutti gli esercizi vengono prima descritti e possibilmente dimostrati dal terapista.
Il paziente imita l’esercizio, con il terapista che fornisce supporto se necessario. In caso che l’esercizio porti al manifestarsi del dolore in un movimento durante la terapia respiratoria, può eseguirlo anche in maniera ridotta.
La fisioterapia respiratoria utilizza esercizi per:

  • migliorare la mobilità toracica e della colonna vertebrale del paziente,
  • migliorare direttamente il movimento respiratorio volontario e involontario,
  • regolare il ritmo della respirazione,
  • rafforzare i muscoli della respirazione,
  • disostruire e allargare le vie aeree,
  • rilassamento,
  • intervento in emergenza.

Fisioterapia respiratoria: esercizi per migliorare la mobilità

I fisioterapisti usano spesso le cosiddette posizioni di allungamento e della torsione per migliorare la mobilità.
1. Il paziente giace supino su un materassino e si concentra sulle singole parti del corpo che si trovano direttamente sul materassino, ad esempio la schiena o le natiche. Quindi dovrebbe rilassarsi completamente e consapevolmente “lasciarsi affondare”. Quindi il terapista dirige la “posizione di rotazione inferiore”: il paziente solleva le ginocchia con i piedi che si toccano e lascia che le ginocchia scendano di lato. Mette le braccia a forma di U sopra la testa e gira la testa nella direzione opposta alle gambe. Ora le gambe sono alternativamente inclinate a destra e a sinistra, per cui il busto è allungato nella direzione dell’asse longitudinale delle cosce.
2. Altro esempio di esercizio è il cosiddetto stand quadrupede: il paziente si posiziona a quattro zampe sul pavimento (ginocchia direttamente sotto le articolazioni dell’anca, mani direttamente sotto le spalle). Inizia facendo la gobba come un gatto, ovvero piegando la colonna vertebrale verso l’alto e abbassando il mento verso il petto. Poi segue il contromovimento: il paziente preme lentamente e consapevolmente lo sterno verso il basso e inarca così la schiena. La testa è leggermente iperestesa all’indietro. Il tutto può essere ripetuto più volte.
3. Possibili variante del precedente esercizio, non posizionando le mani sotto le spalle, ma appoggiando le punte delle dita sul pavimento direttamente davanti alle ginocchia sostenute per allenare in modo specifico la zona toracica della colonna vertebrale durante i piegamenti e gli allungamenti della schiena.
4. Un’altra variante consiste nel non mettere i palmi delle mani sul pavimento, ma gli avambracci sotto le spalle. Questo esercizio allena principalmente la colonna lombare.

Fisioterapia respiratoria: esercizi per migliorare il movimento respiratorio

Per favorire il movimento respiratorio, il terapista aiuta il paziente a percepire consapevolmente il suo movimento respiratorio. D’altra parte, il paziente allena attivamente il movimento respiratorio durante l’inspirazione:

  • ripetute “annusate” durante la fase di inalazione;
  • inalazione lenta e profonda e respiro corto;
  • tappare una narice durante l’inspirazione attraverso il naso.

Anche l’espirazione può essere influenzata positivamente dagli esercizi di respirazione: aiuta molto ad esempio rendere visibile l’espirazione respirando contro uno specchio.
Mentre l’espirazione è supportata passivamente dalla cosiddetta compressione toracica manuale:

  • il paziente giace supino su un lettino terapeutico con le gambe divaricate di lato. Il terapista mette le mani sul petto e lo stringe delicatamente ma in modo evidente mentre espira. Il paziente deve sentire la pressione, ma non trovarla faticosa o restrittiva.

Fisioterapia respiratoria: esercizi per un ritmo respiratorio regolato

Gli esercizi di stretching possono servire per regolare la respirazione così come la respirazione aiuta lo stretching stesso.
Durante gli esercizi di stretching, che solitamente dovrebbero essere effettuati in qualsiasi tipo di sport, è utile mantenere un ritmo respiratorio in cui il respiro non deve essere trattenuto durante qualsiasi fase di esercizio.
È possibile e utile anzi effettuare la fase di stretching durante una inspirazione e la fase di rilascio durante una espirazione,
Sono possibili anche esercizi di stretching passivo con il terapista:

  • il paziente giace su un fianco su un lettino terapeutico e piega la parte inferiore della gamba. La parte superiore è posta distesa su un cuscinetto di appoggio. Il terapista afferra con una mano l’interno del ginocchio, e con l’altra afferra la caviglia. Mentre il paziente inspira, il terapista allunga i muscoli del polpaccio (il paziente deve rimanere completamente rilassato). Mentre espira, effettua la fase di rilascio. Anche braccia, piedi o mani possono essere trattati in questo modo.

Fisioterapia respiratoria: esercizi per rafforzare i muscoli respiratori

Per rafforzare i gruppi muscolari coinvolti nell’inspirazione, il paziente giace prono.
La pressione degli organi addominali sul diaframma rende la respirazione più difficoltosa e richiede più lavoro per riuscire a respirare profondamente.
Per facilitare l’espirazione, è consigliato eseguire leggeri esercizi per i muscoli addominali come sit-up o semplicemente tendere i muscoli addominali stando in piedi.

Fisioterapia respiratoria: esercizi per disostruire e allargare le vie aeree

In caso di polmonite o fibrosi cistica, muco e secrezioni si raccolgono nelle vie aeree e le ostruiscono. La terapia respiratoria può aiutare con vari esercizi mucolitici.

  • Un esempio è quello di canticchiare “M” mentre espiri o di espellere l’aria con i suoni “P, T, K” in modo che il petto vibri e il muco si allenti.
  • Picchiettare saldamente con le dita la parte posteriore dell’area interessata dei polmoni ha lo stesso effetto mucolitico dato dalle vibrazioni.

Per mantenere le vie aeree ben aperte e consentire così un buon scambio gassoso, spesso è sufficiente una posizione del corpo che faciliti la respirazione:

  • Posizione laterale con busto leggermente rialzato.
  • Sedersi con le braccia appoggiate all’indietro.
  • Stare in piedi con le braccia appoggiate su un oggetto (ad esempio un tavolo) o una parete.
  • “Posizione del portiere” (in piedi, con le mani sulle cosce).
  • “Coach Seat” (da seduti, busto in avanti, braccia appoggiate sulle cosce)

Fisioterapia respiratoria: esercizi di rilassamento

Per rilassarsi e rallentare la respirazione, il paziente si sdraia sulla schiena e appoggia le mani sullo stomaco.
Mentre respira, accarezza delicatamente la sua parete addominale con le mani. Lo stesso funziona anche da seduti, qui le mani dovrebbero poggiare sulle costole. Può facilmente eseguire questa tecnica da solo.
Gli esercizi terapeuticamente guidati sono, ad esempio, lo scuotimento.
Il terapista afferra il braccio del paziente e lo solleva in posizione rilassata. Quindi lo tira ripetutamente delicatamente e lo lascia andare di nuovo.

Fisioterapia respiratoria riflessiva

Nella cosiddetta terapia respiratoria riflessa, il terapista utilizza la reazione del corpo agli esercizi di respirazione.
La terapia olistica si compone di quattro parti:

  • Applicazione di calore intenso
  • Trattamento manuale
  • Addestramento alla respirazione
  • Posture terapeutiche

In primo luogo, il terapista avvolge le braccia o le gambe in asciugamani caldi. In questo modo i muscoli vengono rilassati e preparati per la terapia manuale e vengono stimolate la circolazione sanguigna e la respirazione.
Questo è seguito da speciali prese fisioterapiche, che, simili a un massaggio, hanno lo scopo di allungare i muscoli e sciogliere il tessuto connettivo. Questo è seguito da esercizi di terapia respiratoria.

Terapia respiratoria: esercizi per le emergenze

Per contrastare il collasso dei bronchi durante un attacco d’asma, i pazienti imparano le cosiddette labbra socchiuse durante la terapia respiratoria: durante un attacco d’asma, espirano contro la bocca contratta e leggermente aperta.
Di conseguenza, l’aria espirata viene bloccata nei polmoni e mantiene i bronchi aperti attraverso la pressione.

Rischi della fisioterapia respiratoria

La fisioterapia respiratoria è una procedura sicura se eseguita da un terapista qualificato, ma se applicata in modo improprio, d’altra parte può portare a problemi di salute: ad esempio, una respirazione anormalmente profonda e rapida (iperventilazione) può portare a un insufficiente apporto di ossigeno le cui conseguenze sono crampi muscolari, disturbi sensoriali, dolori al petto e vertigini.

Potrebbe interessarti anche

condropatia
Gli infortuni e la guarigione

Condropatia rotulea: cause, tempi di guarigione ed esercizi

La condropatia rotulea è una delle patologie più comuni della rotula, che colpisce tutti ed in particolar modo i bambini e le giovani donne. Si tratta di una sindrome dolorosa (condropatia rotulea) o di un danno cartilagineo (condromalacia rotulea) della rotula. Condropatia rotulea: Infortunio o malattia Questa malattia spesso deriva da uno scarso equilibrio muscolare, […] leggi
costole
Gli infortuni e la guarigione

Costola incrinata: sintomi e rimedi

Una costa incrinata di solito si verifica dopo un trauma sul torace, solitamente innescato da una caduta, un colpo o un infortunio durante lo sport. La prima differenziazione va fatta tra costa incrinata e fratturata: costa fratturata quando sussiste una soluzione di continuità ossea spesso con una posizione innaturale della costa stessa; costa incrinata a […] leggi
tendine achille
Gli infortuni e la guarigione

Infortuni al tendine di Achille nel calcio

leggi
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
      Apply Coupon
      Available Coupons
      aics23 Get 20% off Codice Sconto soci AICS
      six30 Get 30% off Codice sconto che gestisce direttamente Sixtus
      start5 Get 5% off Automation mail marketing - Carrello abbandonato
      team5 Get 5% off Codice sconto inserito all'interno del pacco per i clienti che hanno effettuato l'ordine
      virtus10 Get 10% off
      welcome5 Get 5% off Automation mail marketing - Welcome mail
      Unavailable Coupons
      osteomm Get 10% off Codice sconto Marialuisa Morelli Osteopata
      plab10 Get 10% off PerformanceLAB
      sixtus10 Get 10% off coupon da inserire in diversi pacchi gara
      student15 Get 15% off Sconto Activforce per studenti universitari