Spedizione gratuita per ordini superiori a 50,00 €

Lo strappo muscolare alla spalla: come riconoscerlo e cosa fare

strappo muscolare spalla

Una lesione muscolare è un tipico infortunio sportivo in cui le singole fibre muscolari vengono lacerate a causa di carichi pesanti.
La fibra muscolare lesionata deve essere differenziata clinicamente da un semplice stiramento muscolare.
Entrambe le patologie sono causate da carichi elevati che agiscono sul muscolo interessato, differiscono solo per l'entità del danno ai rispettivi muscoli.
Contrariamente allo sforzo muscolare, tuttavia, in presenza di una lesione muscolare, è possibile rilevare cambiamenti strutturali, che portano sia alla distruzione parziale delle cellule muscolari che al sanguinamento nel tessuto muscolare.
Una lesione muscolare nella spalla, d'altra parte, è relativamente rara. Gli sport tipici che possono portare alla rottura della fibra muscolare della spalla sono la pallamano, il tennis, il baseball, lo squash e il frisbee. Le cause più comuni delle lesioni muscolari sulla spalla sono i carichi massimi senza riscaldamento adeguato ai muscoli.

Lo strappo muscolare alla spalla: cause

Se c'è una fibra muscolare lesionata sulla spalla, si possono spesso osservare processi infiammatori nei muscoli adiacenti.

Lo sviluppo di uno lesione della fibra muscolare sulla spalla si basa quasi sempre su un sovraccarico significativo del tessuto muscolare senza alcun trauma diretto.

Di solito, una fibra muscolare lesionata nella spalla si verifica all'improvviso: molti  pazienti affetti riferiscono di aver avvertito i primi sintomi subito dopo un rapido cambio di direzione del movimento eseguito. In alcuni casi, un malfunzionamento del muscolo interessato può ridurne la resilienza a tal punto (affaticamento muscolare) che anche forze di trazione moderate portano allo strappo delle fibre muscolari.

Inoltre, varie malattie metaboliche e/o un pronunciato squilibrio metabolico possono aumentare il rischio di sviluppare una lesione muscolare nella spalla.

Un'altra causa tipica è la scarsa comunicazione tra muscoli e nervi, ovvero una scarsa propriocezione. Come risultato di questa “cattiva comunicazione”, anche uno sforzo leggero può danneggiare il muscolo.

Lo strappo muscolare alla spalla: sintomatologia

Un dolore acuto improvviso nella zona della spalla è uno dei segni tipici di una fibra muscolare lesionata. I pazienti affetti di solito descrivono il dolore causato da una lesione muscolare nella spalla come una puntura di ago o coltello. Inoltre, la mobilità dell'articolazione della spalla è significativamente limitata subito dopo lo sviluppo della lesione muscolare.

Poiché una fibra muscolare lesionata può lacerare anche i vasi sanguigni, gli ematomi sono uno dei segni classici di questa lesione. Tuttavia, questo di solito non sono visibili dalla superficie della pelle, ma attraverso la palpazione mirata del muscolo interessato, gli accumuli ematici locali possono essere dimostrati senza ombra di dubbio. Sia il gonfiore causato dalla lesione muscolare sulla spalla che gli ematomi di solito regrediscono dopo pochi giorni senza conseguenze.

Ulteriori segni di una lesione muscolare sulla spalla sono il dolore in risposta a stimoli di pressione, stiramento, tensione e resistenza. Le cause del verificarsi di questi disturbi sono le ferite longitudinali o trasversali nelle fibre muscolari interessate. In generale, si può presumere che l'entità della lesione (cioè il numero di fibre muscolari interessate) sia correlata alla gravità dei segni avvertiti dal paziente.

Nei casi in cui interi fasci di fibre muscolari o addirittura un intero gruppo muscolare siano lesionati, l'ematoma risultante può apparire molto più velocemente ed essere più chiaramente visibile. La ragione di ciò è il fatto che in questi casi il fascio muscolare del tessuto connettivo spesso si lacera e il sangue può passare nel tessuto circostante.

Diagnosi di una lesione muscolare della spalla 

La diagnosi di una lesione muscolare nella spalla è suddivisa in diversi passaggi.

Di norma, la diagnosi inizia con una discussione dettagliata medico-paziente (anamnesi). Durante questa conversazione, il paziente dovrebbe descrivere i sintomi che sta vivendo nel modo più preciso possibile. Inoltre, il meccanismo di origine ("decorso dell'incidente") svolge un ruolo decisivo nella diagnosi di una lesione muscolare della spalla. Già sulla base di queste prime informazioni, il medico curante può determinare se la lesione attuale è più una lesione da stiramento (ad esempio uno stiramento muscolare, una lesione muscolare parziale o uno strappo muscolare massivo) o una semplice contusione muscolare.

Dopo la conversazione medico-paziente, un esame fisico può aiutare a confermare la diagnosi sospetta di una lesione muscolare nella spalla e determinare l'entità della lesione. A tale scopo vengono solitamente eseguiti vari test di movimento. Durante l'esame fisico, il medico curante palpa la spalla e cerca di provocare dolore con una pressione diretta.

Durante l'esame è necessario prestare attenzione alle possibili manifestazioni cutanee (lividi, gonfiori, ferite). Piccoli ematomi ed edemi, in alcuni casi non visibili ma solo palpabili, possono fornire un'indicazione della presenza di una lesione muscolare. Inoltre, la diagnosi può essere integrata da varie misure di imaging.

  1. Un esame ecografico (ecografia) fornisce spesso indizi più precisi sull'estensione della lesione muscolare sulla spalla. In questo modo si possono evidenziare eventuali lividi non visibili dalla superficie della pelle. L'esame ecografico è adatto anche per monitorare la progressione della guarigione.
  2. Se i risultati non sono chiari o particolarmente pronunciati, la diagnosi può essere completata da risonanza magnetica della spalla, se si sospetta una lesione muscolare.
  3. Nel caso di una lesione causata da violenza diretta, dovrebbe essere eseguito anche un esame radiografico. Solo in questo modo si possono escludere con sicurezza possibili danni alle strutture ossee.

Durata e decorso di una lesione muscolare della spalla

Sia il decorso che il tempo necessario affinché una lesione muscolare guarisca completamente dipendono dalla gravità del danno.

Di norma, più fibre muscolari vengono interessate, più lungo è il tempo di guarigione. In generale, tuttavia, si può presumere che la prognosi per una lesione muscolare nella spalla sia abbastanza buona.

Immediatamente dopo che si è verificata una lacerazione della fibra muscolare sulla spalla, si consiglia di prendere un periodo di riposo assoluto di circa 5-6 giorni. Durante questo periodo, la spalla interessata non deve essere caricata in nessun caso.

Il tempo dopo il quale la spalla danneggiata può essere nuovamente caricata dipende dall'entità della lesione. I pazienti affetti devono riportare lentamente e gradualmente l'articolazione della spalla al carico dopo la pausa di riposo. Lo stress sulla spalla non dovrebbe superare i 15-30 minuti all'inizio.

Tuttavia, il dolore durante l'esercizio non dovrebbe assolutamente verificarsi. In generale, si può presumere che dopo una leggera lesione muscolare nella spalla, l'allenamento possa essere ripreso per un tempo molto più breve rispetto ai casi più pronunciati.

Lo strappo muscolare della spalla: trattamento

Un bendaggio funzionale con immobilizzazione della spalla può facilitarne la guarigione.

Il trattamento per una lesione muscolare nella spalla si basa principalmente sulla gravità della malattia. Tuttavia, i pazienti affetti devono sempre essere consapevoli che un ulteriore carico della spalla può portare a lesioni gravi. Per questo motivo, ogni attività sportiva deve essere interrotta subito dopo la comparsa dei sintomi.

Inoltre, il trattamento deve essere iniziato tempestivamente in caso di lesione muscolare della spalla. Le misure di primo soccorso si basano sul cosiddetto "regime PRICE". Immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi tipici, possono essere avviate le seguenti misure:

  • Protezione: l'esercizio dovrebbe essere interrotto immediatamente ed effettuata un'immobilizzazione.
  • Riposo.
  • Ghiaccio: il raffreddamento immediato può aiutare a influenzare positivamente il processo di guarigione.
  • Compressione: l'applicazione di un bendaggio elastico a pressione previene il gonfiore eccessivo e aiuta a immobilizzare la spalla interessata.
  • Elevazione: l'elevazione della spalla interessata da una lesione muscolare può aiutare ad alleviare i sintomi ed evitare danni consequenziali.

Il raffreddamento della spalla interessata può essere effettuato con l'aiuto di un tampone rinfrescante o di impacchi freddi, in mancanza di ghiaccio spray o crioterapia. Idealmente, il raffreddamento non dovrebbe superare i 15-20 minuti. Durante il raffreddamento, è particolarmente importante che il mezzo per il raffreddamento non venga mai posizionato direttamente sulla superficie della pelle. I danni da freddo possono essere evitati avvolgendo la zona di raffreddamento in un asciugamano sottile e solo dopo posizionandolo sulla zona interessata.

Inoltre, l'applicazione di un bendaggio elastico (bendaggio compressivo) può aiutare a prevenire l'accumulo di liquidi nella zona delle spalle. In questo modo, il processo di guarigione può essere influenzato positivamente e il tempo fino al completo recupero può essere notevolmente ridotto.

Se è presente una lesione muscolare della spalla, consultare immediatamente un medico e iniziare un ulteriore trattamento. La terapia medica per una lesione muscolare nella spalla è solitamente farmacologica, in particolare, i principi attivi che possono essere utilizzati per alleviare il dolore (ad esempio ibuprofene e diclofenac) e agire anche contro i processi infiammatori nella zona della spalla interessata sono particolarmente indicati per il trattamento delle fibre muscolari lesionate della spalla.

In caso di forme particolarmente pronunciate di lesione delle fibre muscolari sulla spalla, alcuni specialisti consigliano di eseguire un trattamento iniettivo. In questa procedura vengono utilizzati vari anestetici locali o medicinali omeopatici.

Inoltre, l'immobilizzazione dei muscoli con un bendaggio funzionale e/o kinesiotaping può aiutare ad avvicinare le fibre muscolari interessate in modo che possano guarire e rigenerarsi più facilmente e con meno tessuto cicatriziale.

Lacerazioni molto estese delle fibre muscolari sulla spalla, in cui viene reciso più di un terzo della sezione trasversale del fascio muscolare, di solito devono essere trattate chirurgicamente.

L'operazione della lesione muscolare della spalla comprende sia la rimozione dell'ematoma  profondo che la connessione delle singole fibre muscolari. Dopo l'operazione, la spalla interessata deve essere completamente immobilizzata per un periodo di almeno 4 settimane. Dopo questa fase di assoluto riposo, la fisioterapia per la tonificazione muscolare è indispensabile per influenzare positivamente il processo di guarigione.

Kinesiotape per lesioni muscolari della spalla

Una lesione muscolare si verifica dopo attività sportive o dopo aver sollevato carichi pesanti. Nel tennis o nella pallamano, ad esempio, uno sforzo eccessivo quando i muscoli non sono riscaldati può strappare i muscoli nella zona del cingolo scapolare, ma molto più frequentemente la lesione si verifica molto durante il sollevamento di carichi pesanti, e non è quindi correlata allo sport.

Il motivo principale per cui le lesioni muscolari nella zona delle spalle si verificano spesso durante il tempo libero o a casa, è perché spesso vengono eseguiti movimenti non familiari e il movimento eseguito all'improvviso travolge i muscoli nella zona delle spalle. Il risultato è quindi la lacerazione di vari fasci muscolari nei muscoli della spalla.

Oltre al consueto trattamento riservato alle lesioni muscolari, per la spalla è possibile aiutare il processo di guarigione con il kinesiotaping. In questa procedura, un nastro adesivo elastico viene attaccato ai muscoli interessati della spalla. Ciò garantisce che le forze di trazione che normalmente agiscono sui muscoli siano ridotte e quindi i muscoli interessati possano rilassarsi. Un nastro di kinesio può essere lasciato sulla zona interessata per alcuni giorni o settimane. Tuttavia, se non vi è un corrispondente miglioramento dei sintomi, il concetto di trattamento deve essere riconsiderato. C'è anche la possibilità di nastrare in parallelo ad altri metodi di trattamento comuni.

  1. Profilassi di una lesione muscolare della spalla

Una fibra muscolare lesionata sulla spalla può spesso essere prevenuta con metodi semplici. In questo contesto, le persone fisicamente attive dovrebbero notare che ogni sessione di allenamento deve essere iniziata con un programma di riscaldamento leggero. In questo modo, i muscoli possono essere efficacemente riscaldati e preparati prima dell'inizio della fase di esercizio vero e proprio.

Poiché le lesioni muscolari si verificano spesso con temperature esterne fredde, è necessario porre grande enfasi su un intenso allenamento di riscaldamento. Per questo motivo, sarebbero necesari almeno 15 minuti per il riscaldamento in condizioni di tempo freddo.

Le temperature esterne calde, invece, aumentano il rischio di lesioni muscolari della spalla a causa della perdita di liquidi ed elettroliti. Per questo motivo, gli atleti dovrebbero garantire un apporto regolare di acqua ed elettroliti.

Prognosi di una lesione muscolare della spalla

Esistono varie terapie per il trattamento di una lesione muscolare

Il trattamento è solitamente conservativo, cioè mediante immobilizzazione e raffreddamento, se necessario anche mediante un bendaggio compressivo fissato alla spalla. Nella maggior parte dei casi, vengono somministrati contemporaneamente anche farmaci antinfiammatori.

A seconda della gravità della lesione muscolare, può anche accadere che la terapia conservativa non sia sufficiente per alleviare i sintomi a lungo termine. Soprattutto, se la lesione nella zona della spalla ha anche un movimento gravemente compromesso, deve essere considerato un approccio chirurgico. Durante l'operazione, che è fondamentalmente minimamente invasiva, cioè artroscopica, piccole graffette o suture vengono posizionate nell'area delle parti muscolari interessate dalla lesione per stabilizzare nuovamente il muscolo, l'edema risultante viene rimosso per evitare che il calcio circolante si accumuli nella zona a formare calcificazioni intramuscolari, che rendono deficitaria la funzione muscolare.Quindi deve essere iniziata una fisioterapia coerente.

Le possibilità di recupero da una lesione muscolare nella zona della spalla sono buone. Il risultato varia a seconda dell'entità e della gravità della lesione.

È importante attenersi al piano terapeutico/fisioterapico, poiché il mancato rispetto può portare a maggiori danni ai muscoli con ulteriori restrizioni al movimento. Si parla poi di disturbi cronici dovuti al rimodellamento delle fibre muscolari in tessuto cicatriziale.

Nel caso di una lesione o strappo muscolare, possono passare da tre settimane a diversi mesi prima che il muscolo sia completamente ripristinato. Le piccole cicatrici rimangono sempre anche dopo la guarigione e ciò aumenta il rischio di nuove lesioni nell'area della vecchi lesione.

Il fisioterapista può utilizzare tutte le tecniche di rilassamento muscolare manuali o tramite l'ausilio di elettromedicali:

Eccezion fatta per crioterapia, taping, kinesiotaping e di diatermia a freddo nelle prime fasi post lesione o post intervento, la maggior parte dell'intervento fisioterapico dovrebbe iniziare sempre e comunque dopo almeno 48-72 ore dalla lesione.

Inoltre importante dosare le fasi del recupero muscolare e del riallenamento muscolare, oltre a mantenere (in caso di sportivi) un buon tono muscolare per i muscoli non interessati e in generale un buon allenamento cardiorespiratorio.

Promo 30 perc it

Prodotti correlati

Strappal

Adesivo non elastico

€ 187,20

Acquista

Tensoplast Sport

Adesivo elastico

€ 10,10

Acquista

Dream K Tribe

Bendaggio neuromuscolare e propriocettivo

€ 4,55 € 7,50

Acquista