La laserterapia per il ginocchio

laserterapia per il ginocchio

Il ginocchio è uno dei punti maggiormente stressati dagli sportivi: spesso soggetto a infortuni, può causare numerosi problemi. Scopriamo quindi l'efficacia della laserterapia per intervenire su un ginocchio infortunato!

Cos'è la laserterapia

La laserterapia attira l'interesse di un numero sempre maggiore di sportivi per la sua efficacia e la sua praticità d'utilizzo. Abbiamo già parlato di come funziona questo trattamento fisioterapico, ma, prima di analizzarne l'utilità per intervenire su patologie legate al ginocchio, è bene ricordarne le principali caratteristiche.
La laserterapia ha un effetto antidolorifico immediato a cui si aggiunge un effetto antinfiammatorio se applicata durante sedute fisioterapiche mirate. Il raggio laser infatti penetra nei tessuti e riesce a provocare una risposta biochimica direttamente sulla membrana cellulare e a penetrare all’interno dei mitocondri, così da risultare efficace per intervenire su muscoli, tendini e articolazioni. Grazie a questo, la laserterapia è in grado di lenire immediatamente il dolore e di contrastare velocemente un'infiammazione, permettendo quindi all'atleta che ne beneficia di accorciare il periodo di fermo a cui sarebbe costretto da un infortunio.
Nell'ambito degli elettromedicali usati per la fisioterapia, gli apparecchi portatili per la laserterapia risultano molto pratici e permettono al professionista di intervenire anche in trasferta. Vantaggio, questo, molto interessante anche per il caso che andiamo ora a trattare: l'applicazione della laserterapia al ginocchio.

Laserterapia per il ginocchio - laser pen portatile

Applicazione della laserterapia al ginocchio

Gli sportivi, soprattutto i calciatori, lo sanno bene: il ginocchio è un'articolazione sensibile che, in ambito atletico, si trova spesso sottoposta a sforzi. Non è raro quindi che si vada incontro a infortuni o patologie che lo coinvolgono e, in queste situazioni, l'applicazione della laserterapia può davvero fare la differenza.
La laserterapia infatti risulta molto utile in caso di infiammazione e dolore al ginocchio o in caso di patologie acute e croniche. Spesso utilizzato, per esempio, in caso di lesione del menisco, gonartrosi e infiammazioni tendinee, è un trattamento non invasivo capace di dare risultati immediati e risolutivi.
Il contatto del raggio laser con i tessuti biologici del ginocchio innesca infatti una serie di effetti benefici:

  • Effetto antalgico;
  • Effetto antinfiammatorio;
  • Effetto drenante
  • Effetto biostimolante
  • Effetto antiedemigeno.

Patologie del ginocchio e ambiti di applicazione della laserterapia

Comprendere quando è il caso di preferire un trattamento o un altro non è mai semplice per chi non è esperto del settore: per questo è imprescindibile seguire le indicazioni di un professionista. Cerchiamo però di fare chiarezza provando a elencare quelle patologie del ginocchio per le quali la laserterapia risulta efficace:

  • Meniscosi;
  • Gonoartrosi;
  • Tendinite rotulea;
  • Tendinite della zampa d'oca;
  • Lesione muscolare del quadricipite;
  • Trauma contusivo;
  • Trauma distorsivo;
  • Sindrome femoro-rotulea;
  • Infiammazione legamentosa.

Ora che abbiamo un'idea di quali patologie del ginocchio possano essere trattabili con la laserterapia, vediamo gli ambiti di applicazione di questo trattamento:

  • Terapia del dolore cronico e acuto;
  • Medicina dello sport;
  • Traumatologia
  • Fisioterapia e riabilitazione;
  • Terapia post chirurgica.

Durata della laserterapia

L'applicazione della terapia laser è generalmente molto rapida, ma qualche indicazione sulla sua durata può tornare utile agli sportivi che stanno valutando, su consiglio di un professionista, la possibilità di sottoporsi ad essa.
La durata di una seduta di laserterapia è in media di una decina di minuti, ma viene stabilita dallo specialista in base alle specifiche necessità del paziente. Lo stesso discorso vale per la durata di un ciclo di laserterapia: un ciclo terapuetico prevede di norma dalle 4 alle 10 sedute, effettuate a cadenza bisettimanalem, ma può essere fatta anche tutti i giorni a seconda delle specifiche esigenze del paziente.

Controindicazioni della laserterapia

La laserterapia non presenta effetti collaterali indesiderati ed è anche per questo che è diventata una tecnica particolarmente gettonata e popolare.
In linea generale, comunque, è meglio non sottoporsi alla laserterapia se:

  • Si è affetti da neoplasie maligne;
  • Si soffre di epilessia.

Va sottolineato che, a differenza di altre terapie non invasive come per esempio la magnetoterapia, la terapia laser, può essere effettuata anche su pazienti portatori di pacemaker in quanto non comporta effetti collaterali.

La nostra ultima proposta per la laserterapia

Consapevole dell'importanza per sportivi e professionisti di intervenire rapidamente anche fuori da uno studio fisioterapico, l'ultima proposta di Sixtus Italia nell'ambito degli elettromedicali usati per la laserterapia è LaserSix HPP, penna laser ad alta potenza.